Resta in contatto

Pagelle

Bellomo incanta, Folorunsho realizza. Reggina di cuore sul Pordenone

Il fantasista barese entra e disegna un assist al bacio per l’italo-nigeriano che si conferma un cecchino

Tanto sacrificio e sofferenza, grande voglia di conquistare il risultato e la classe cristallina di alcuni giocatori. La Reggina batte il Pordenone grazie al quinto centro stagionale di un Folorunsho incontenibile. Stellare anche la prova di Bellomo che entra dopo l’intervallo e cambia volto alla gara.

Nicolas 6: superato dalla conclusione di Biondi che impatta sul palo alla sua destra poi non sbaglia niente se non quel rinvio effettuato addosso a Morra che per poco non finisce per beffarlo.

Delprato 5,5: una gara di grande fatica e sofferenza per il difensore bergamasco che va spesso in affanno al cospetto degli attaccanti friulani.

Loiacono 6,5: rischia di brutto quando, poco prima dell’intervallo, allontana un pallone pericoloso poggiando male il ginocchio sinistro che si gira in maniera anomala. Fortunatamente per lui e per la Reggina è solo un falso allarme perché il capitano continua a lottare e salva provvidenzialmente in occasione di un paio di incursioni friulane in area amaranto

Cionek 6: non è una gara facile ma la retroguardia amaranto, dopo aver vacillato all’inizio, trova le giuste misure e riesce ad imbrigliare l’attacco ospite che torna a farsi minaccioso solo nei minuti finali.

Di Chiara 6: la possibilità di correre e proporsi pericolosamente in avanti gli capita davvero di rado e non riesce a sfruttarla a dovere. Dietro però chiude un paio di diagonali vincenti. Dal 90’ Stavropoulos sv

Crimi 6: tanto lavoro sporco in mezzo al campo, dove la Reggina è in inferiorità numerica. Corre da una parte all’altra e insegue, spesso in maniera proficua gli avversari. Dal 75’ Bianchi sv

Crisetig 6: su un pallone perso dopo pochi minuti Biondi potrebbe far male alla Reggina, poi il numero 8 torna ad essere quello di sempre, lucido, efficace.

Micovschi 5,5: completamente recuperato e subito gettato della mischia da Baroni ha poche possibilità di mettersi in mostra. Non sembra ancora avere lo smalto giusto e Baroni lo sostituisce dopo il primo tempo. Dal 46’ Bellomo 8 l’assenza dal campo lo ha temprato a dovere. Appena entra mostra grinta e fame tali da portare la Reggina al vantaggio. Strepitoso lo scambio con Folorunsho che vale l’1-0. Ci riprova mettendo sui piedi di Okwonkwo un pallone col contagiri che poi l’attaccante manda sul fondo.

Folorunsho 8: è l’elemento più imprevedibile del reparto offensivo. Inarrestabile quando prima dell’intervallo sguscia via a due avversari costretti al fallo pur di fermarlo. Incontenibile quando al 63’ prima imbecca d’esterno Bellomo, poi anticipa i difensori neroverdi e spedisce in rete il suo quinto gol stagionale.

Edera 5,5: conferma la sua duttilità giocando questa volta sulla corsia di sinistra. Perde la possibilità di accentrarsi per andare al tiro, ma la Reggina guadagna anche i suoi palloni messi in mezzo, che si rivelano però pochi. Dal 64′ OKwonkwo 5 incredibile l’errore che commette a 2 minuti dalla fine. Sul passaggio in profondità di Bellomo si presenta a tu per tu con Perisan e conclude di un niente a lato

Rivas 5: schierato prima punta come a Cosenza fatica ad entrare in partita, complice l’approccio del Pordenone che permette che arrivino dalle due parti pochi palloni. dal 46’ Denis 6,5 non mancano il sacrificio e l’impegno, quello che manca è la condizione per poter giocare qualcosa in più che metà partita.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Pagelle