Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Tifo Reggina

Emozioni a raffica al Granillo, prova di cuore della Reggina contro il Chievo

Denis entra e segna, Bellomo illumina, Nicolas provvidenziale. Loro i migliori in campo

Prova di grande cuore della Reggina alla Granillo. In svantaggio in avvio di ripresa, la squadra di Baroni non si arrende e trova con Denis il gol del pareggio quasi allo scadere. Migliori in campo proprio El Tanque, assieme a Bellomo che è il più pericoloso tra gli amaranto, a Lakicevic che pennella un pallone perfetto per Denis e a Nicolas che in più occasioni salva il risulato.

Nicolas 6,5: subito chiamato in causa da Garritano risponde presente e si ripete anche sulla punizione angolata di Ciciretti. Tiene tutti col fiato sospeso in chiusura di tempo quando si accascia a terra dolorante ma si rimette in piedi e prosegue la sua gara. Non può nulla sul gol di Djordjevic ma si rifà più tardi tornando a difendere con sicurezza la porta amaranto.

Lakicevic 6,5: chiude un’ottima diagonale su un’incursione in area di Canotto e si mostra sempre tra i più reattivi. Spesso gli manca la misura del passaggio e contro un avversario come il Chievo non è poco. Trova la misura perfetta quasi allo scadere quando dalla trequarti pennella col destro un pallone perfetto con il contagiri per Denis

Cionek 6: Canotto lo mette in difficoltà in un paio di occasioni bruciandolo in velocità. Sul gol di Djordjevic non è l’unico ad avere responsabilità ma, anche lui, lascia troppo spazio agli attaccanti gialloblù. Ma il suo salvataggio nel recupero è da applausi.

Dalle Mura 5,5: esordio dal primo minuto per il difensore scuola Fiorentina che, in occasione del gol del vantaggio ospite, non è impeccabile. Arriva in ritardo su Djordjevic consentendogli anche il dribbling in area.

Di Chiara 6: partita di sacrificio dietro dove sbaglia poco e si dimostra efficace in un paio di chiusure. In avanti si propone bene con frequenza in avanti ma con il passare dei minuti riesce meno a scendere sulla sua fascia di competenza. Dal 90’ Liotti sv

Bianchi 5,5: è quasi un attaccante aggiunto quando la Reggina ha palla tra i piedi e può offendere. Prova ad impensierire Semper di testa e anche con un destro dalla lunga di distanza. In fase di costruzione però non riesce ad essere determinante.

Crisetig 6: è il più arretrato tra i centrocampisti amaranto, quello dai cui piedi parte ogni azione, peccato riesca a giocare davvero pochi palloni rispetto a quelli che smista in altre partite.

Crimi 6: gioca spesso in verticale rispetto alla posizione di Crisetig ma la Reggina fatica a trovare spazi per via centrale, spesso corre a vuoto nella vana speranza di sottrarre il pallone agli avversari, capaci al contrario degli amaranto di liberarsi velocemente ed efficacemente del pallone. Dal 61’ Micovschi 5,5 con il suo ingresso in campo la Reggina torna al 4-2-3-1 anche se spesso è costretto ad arretrare sulla linea di centrocampo. Non riesce a prodursi in quegli strappi e accelerazioni che servirebbero

Rivas 6: se sta bene Baroni non rinuncia mai a lui. Da lui ci si aspetta l’improvvisa accelerazione, la giocata decisiva. La trova in avvio di ripresa ma poi Bellomo spreca. Ha però la colpa grave di aver perso il pallone dal quale parte l’azione che porta al gol gialloblù. Dal 72’ Denis 7 non ha la condizione né la forma per giocare 90 minuti ma ha la fame, il fiuto del gol e l’esperienza che alla Reggina servivano in una fase della gara tanto complicata. Il suo tuffo sull’assist di Lakicevic vale il pari

Montalto 5,5: un intervento in ritardo in scivolata su Palmiero gli costa un cartellino giallo dopo pochi minuti. Questo compromette la sua partita perché i giocatori del Chievo lo provocano e Baroni dopo l’intervallo non lo rimanda in campo. Dal 46’ Okwonkwo 5 porta via il pallone a Leverbe presentandosi a tu per tu con Semper ma secondo Paterna lo fa fallosamente.

Edera 5,5: un paio di buoni spunti in avanti ma gli manca il guizzo vincente per mettere in mezzo palloni davvero pericolosi o per provare lui stesso la conclusione. Dal 46’ Bellomo 6,5 prima da esterno, poi da trequartista è il più pericoloso. Imbeccato da un’ottima azione di Rivas ha la palla buona ma prova a piazzare il colpo e trova solo un destro debole che Semper blocca. Poco dopo però crea lo scompiglio in area anche se il suo sinistro è preda di Semper.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Tifo Reggina