Resta in contatto

Pagelle

Reggina: Rivas devastante, Galabinov si sblocca

Difesa che soffre, centrocampo non al meglio, l’honduregno è una forza della natura

MICAI 6 – Non può nulla sui gol della Ternana, risponde presente alle sollecitazioni.

LAKICEVIC 6 – Grande generosità nel primo tempo, quando spinge con costanza sul… sabbioso del Granillo, poi nella ripresa deve rintuzzare gli attacchi ospiti, soprattutto nel finale.

CIONEK 6 – Sofferenza nel finale quando la Ternana attacca a tutto spiano. Prova a reggere la pressione umbra con l’esperienza.

STAVROPOULOS 6 – Gran duello con Donnarumma prima e Pettinari dopo, non sempre tempestivo e impeccabile.

DI CHIARA 6,5 – Spinge in lungo e in largo, entrando nell’occasione del gol del 2-1.

RICCI 6 – Meglio nel primo tempo, quando effettivamente manda in crisi Salzano e solo le pessime condizioni del campo lo frenano (dal 60′ BELLOMO 6 – Riesce a fornire il suo contributo nella parte finale del match)

CRISETIG 5,5 – A tratti in apnea. Non riesce a dare filtro alla difesa e rischia il secondo giallo già nel primo tempo. Non al meglio dal punto di vista fisico.

HETEMAJ 6 – Ingaggio un duello senza quartiere contro Agazzi, che già al 24′ si chiude per il doppio giallo al centrocampista della Ternana. Non sempre lucido nelle giocate e nel lavoro senza palla. (dal 60′ BIANCHI 6 – Contributo importante nei minuti caldissimi della partita)

RIVAS 7,5 – il migliore in campo per distacco. Già nel primo tempo manda in crisi la difesa umbra, sfiorando la marcatura. Nella ripresa fa arrossire la retroguardia di Lucarelli, che non riesce a fermarlo in alcun modo. Sui suoi tre gol c’è il suo zampino: scintillante (dal 72′ LARIBI 5,5 – Campo o meno, il gol fallito al 91′ grida vendetta)

MENEZ 6 – Croce e delizia, prendere o lasciare. Primo tempo a tratti irritante, con tante giocate sbagliate e anche un gol comodo gettato al vento. Però si sacrifica molto per la squadra e il gol è il giusto premio. Voglia di strafare anche quando le energie sono al minimo e il doppio giallo lascia i suoi in 10.

GALABINOV 6 – Non può ancora essere brillante e lucido, però ai grandi bomber basta toccare una sola palla, quella che può decidere il match: segna il 2-1 dopo aver colpito la traversa (dal 72′ MONTALTO 6 – Sarà l’ultima recita in amaranto? Intanto entra e si fa trovare pronto)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Pagelle